Antonio Finelli – Una luminosa elegia dal Tevere all’Atlantico

invito-antonio-finelli-f-max-700x400
Categoria
Mostre e Fiere
Data
14 Ottobre 2020 18:00 - 00:00
Luogo
Medina Roma - Via Angelo Poliziano
Italia
Telefono
+39 06 960 30 764
Email
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
File Allegato

COMUNICATO STAMPA

 

Mostra Personale: Una luminosa elegia dal Tevere all’Atlantico 

Artista: Antonio Finelli

Inaugurazione Mostra: Venerdì 9 Ottobre ore 18.00

Durata Mostra: Dal 9 al 15 Ottobre 2020

Luogo: Medina Roma, Via Angelo Poliziano, 32- 34 - 36 - 00184 - Roma

Sito web: http://www.medinaroma.com/events/antonio-finelli-luminosa-elegia/

Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. Tel. +39 06 960 30 764

Orario apertura: Dal Lunedì al Venerdì 10:00-13:00 e 15:00-19:00; 

Ingresso libero

 

Dal 9 al 15 Ottobre 2020, presso l’Art Gallery Medina Roma, la mostra personale di Antonio Finelli: Una luminosa elegia dal Tevere all’Atlantic.

La mostra è un dialogo elettivo tra i colori e le architetture di Roma ed Essaouira, un viaggio tra le luci di Marocco e Italia.

 

Testo a cura di Duccio Trombadori.

 

Berlino, Roma, Essaouira, sono i luoghi prediletti da Antonio Finelli e che lo accompagnano nel prediletto esercizio pittorico rivolto a perseguire uno stile conciso ed amorevole, inteso a catturare l’intimità di spazi dal cuore antico ed esperienze di vita vissuta. Luoghi dell’anima, ma anche pretesti figurativi per decantare una speciale maniera di vedere. Finelli descrive con precisione sintetica ciò che ha visto senza indugiare troppo sul dettaglio narrativo, puntando per questo alla cattura della luce di pieno giorno in mezzo ad architetture prive del tramestio umano.

 

In questa singolare panoplìa di ambienti e mondi rappresentati, la facciata di Santa Croce in Gerusalemme, o le bianche architetture della stazione Termini, intrecciano un dialogo corto con la fortezza, i muri bianchi e cangianti, le torri e i bastioni di Mogador (Essaouira) dove finalmente legano in dissimile e fascinosa armonia le culture araba, ebraica e nord europea.

 

Così Antonio Finelli immagina il paesaggio come ‘natura silente’ e prosegue costante il suo dialogo espressivo con la lezione estetica ricavata dai maestri della ‘Scuola Romana’ rivisitandola e facendola rivivere in modo originale nei luoghi dove il suo sguardo si deposita (esemplare, il Marocco).

 

La sua è una pittura colta che nasce dalla meditazione e raggiunge un alto grado di libera espressione, rivelando l’impronta di uno stile che si afferma nella variabilità dei temi e dei soggetti: è il segno di una espressione eccellente che, senza cedere alla tentazione dell’uniformità, mette in scena le corrispondenze e le toccanti emozioni di una confortante elegia luminosa partita dalle sponde del Tevere per arrivare ai bordi dell’Atlantico.

 
 

Altre date

  • Da 9 Ottobre 2020 18:00 a 15 Ottobre 2020 00:00
    Lunedì, Martedì, Mercoledì, Giovedì & Venerdì